Fino al 7 aprile 2013 l’ appartamento del Doge di Palazzo Ducale a Genova ospita un’ interessante mostra su Mirò dal titolo “Miró! Poesia e luce”.
Una mostra assolutamente da consigliare a chi ama il genio artistico del catalano Joan Mirò (1893-1983), la cui produzione, che ha influenzato in maniera significativa molti movimenti artistici europei, viene ricostruita in modo accurato dai curatori dell’ esposizione.
Più di ottanta sono le opere di Mirò esposte in mostra a Genova. Tutti veri e propri capolavori esposti per la prima volta nel nostro Paese, fra i quali spiccano per bellezza cinquanta olii (in particolare le opere “Donna nella via” del 1973 e “Senza titolo” del 1978 ), oltre ad alcune terracotte, bronzi e acquerelli.
La mostra prende in esame e cerca di restituire ai visitatori praticamente tutta la produzione artistica di Miró e tutto l’ arco della sua vita, ma approfondisce in particolare un periodo speciale nella vita dell’ artista: gli ultimi trent’ anni circa, ovvero il periodo intercorso fra il 1956 e il 1983, anno in cui morì. Sono anni speciali per Miró perchè particolarmente felici e sereni: viveva infatti a Mallorca, a stretto contatto con una natura splendente che gli infondeva pace interiore; inoltre aveva un grande atelier e un laboratorio per lavorare in tutta tranquillità. La mostra di Genova ricostruisce molto fedelmente anche il laboratorio di Mirò, riproducendolo in tutti i suoi dettagli (pennelli e strumenti di lavoro vari compresi, tutti originali). Questo per evidenziare quanto il luogo di lavoro fosse di fondamentale importanza per Mirò e influisse sulle sue creazioni.

 

La maggior parte delle opere esposte è stata prestata a Palazzo Ducale dalla Fundació Pilar y Joan Miró di Palma di Maiorca, fondazione grazie alla quale sono stati conservati anche gli strumphpThumb_generated_thumbnailjpgenti di lavoro e i pennelli dell’ artista esposti in mostra. La mostra “Miró! Poesia e luce” è aperta al pubblico in questi orari: dal martedì alla domenica dalle 9 alle 19, mentre il lunedì dalle 14 alle 19. Il costo del biglietto è di € 13, ma sono previste  riduzioni per i gruppi e per le scuole.