Browsing Category

Hotel e Alberghi

FAVIGNANA – Isole Egadi – Agosto da 138€ a camera a notte con colazione

Per gli indecisi dell’ultimo momento: FAVIGNANA (isole Egadi)
Luglio da 108€/ Agosto da 138€ a camera a notte con colazione

Possibilità di pacchetto (volo, aliscafo, barca,scooter & moreeee)
Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii che aspettate?!?!?🙃🙃🙃

Info e prenotazioni:

Monica Grimaldi
+39.339 5043096
diamonik@libero.it
skype: diamonik75
 

Perugia: dormire all’ Etruscan Chocohotel, albergo a tema sul cioccolato

A Perugia sorge un albergo molto originale che consiglio a tutti gli amanti degli hotel un pò fuori dal comune: l’ Etruscan Chocohotel (Via Campo di Marte, 134). E l’ Etruscan Chocohotel di Perugia è senza dubbio molto particolare, anzi è proprio unico al mondo: è infatti l’ unico albergo del mondo a tema sul cioccolato.

Questo significa che ogni minimo particolare, ogni dettaglio dell’ hotel rimanda ai piaceri del cioccolato: a cominciare dai tre piai sui quali si sviluppa (il Piano al Latte, il Piano Gianduia, il Piano Fondente), per continuare con gli arredi e i dettagli delle stanze (il nome Etruscan Chocohotel deriva dal fatto che le

camere sono decorate anche con affreschi in stile etrusco) e soprattutto con la cucina del ristorante dove gli appassionati di cioccolata troveranno oltre al menu “normale”, anche un ChocoMenù completamente a base di cacao. Nella hall dell’ albergo c’ è infine un Chocostore, con tantissimi prodotti artigianali di cioccolato di prima qualità (di varie marche sia italiane che straniere), diversi gadget/idee regalo sul cioccolato (tazze di ceramica, libri, felpe e t-Shirt) e perfino una serie di prodotti per il corpo, tutti rigorosamente a base di cacao (bagnoschiuma, saponi vegetale, creme per il corpo, shampoo, doposole, etc..).

Perché non godere della magia di questo splendido hotel e della città di Perugia? Oltre a considerare che potreste fare una gita fuori porta e visitare Spello, Assisi ecc….

Vi consigliamo un week-end dal 22 al 25 maggio a partire da soli 54 euro a notte!

Cliccate sul link seguente per prenotare:

Prenota qui il tuo soggiorno all’Etruscan dal 22 al 25 maggio a soli 54 euro a notte!

Una volta scelta la camera selezionate “Prenota”, troverete il riepilogo della vostra prenotazione e i campi in cui inserire i vostri dati per confermare l’acquisto. Una volta compilato il tutto proseguite selezionando “Continua con il pagamento”.

etruscan chocothel

 

l’ Eco POD hotel in Svizzera: idea di viaggio per un week end romantico

In una piccola valle della Svizzera, nel villaggio di Flims (Laax Falera), sorge una baita, l’ Eco POD hotel, che oltre ad essere molto romantica e quindi perfetta come rifugio per un viaggio romantico in coppia, è anche la prima struttura della Svizzera ecocompatibile. L’ hotel POD è ideale quindi non solo per le coppiette in cerca di un soggiorno romantico (tra l’ altro l’ ampiezza delle baite consente di ospitare solo due persone), ma anche per chi ha a cuore le tematiche del turismo sostenibile. Immerso in un paesaggio alpino di rara e incontaminata bellezza, l’ Eco POD hotel è stato costruito in modo da avere il minimo impatto ambientale possibile, utilizzando solo materiali ecocompatibili. Le baite dell’ Eco POD hotel offrono infatti servizi base, senza indulgere in troppe comodità superflue, ma il fascino e la tranquillità del posto ripagano di ogni piccola mancanza.

Ostelli a Berlino: l’ Aletto Jugendhotel nel quartiere di Kreuzberg. Dove dormire (o non dormire) a Berlino

Durante il mio ultimo viaggio a Berlino ho soggiornato presso un ostello nel quartiere di Kreuzberg, l’ Aletto Jugendhotel, che in verità non mi sento di consigliare nè di sconsigliare a priori a chi ha in mente un viaggio a Berlino e cerca una sistemazione low cost in un ostello. Dipende da quello che cercate. Certamente se volete risparmiare quest’ ostello non è particolarmente caro: costa in media 29-30 euro a notte a persona in camera doppia, dico in media perchè in realtà non c’era un prezzo fisso a notte, durante la settimana costava anche meno di 30 euro, mentre per le notti del week end il prezzo saliva aggirandosi intorno ai 36 euro (la colazione è compresa nel prezzo). Tuttavia spostandosi in altri quartieri di Berlino meno centrali si trovano certamente sistemazioni anche più economiche. Se però preferite un ostello in posizione centrale allora lo Jugendhotel può essere una buona soluzione: la stazione della metropolitana Möckernbrücke è vicinissima e Potsdamer Platz e Checkpoint Charlie si trovano a circa venti minuti a piedi di distanza dall’ ostello. Tra l’ altro lo Jugendhotel fa parte di una catena di ostelli, per cui ne troverete altri due in altri due quartieri centrali berlinesi, uno a Schöneberg
e l’ altro al Kudamm.
Però, a meno che la posizione sia il solo criterio a guidarvi nella vostra scelta dell’ alloggio a Berlino, ci sono altri aspetti di quest’ ostello che non mi hanno entusiasmato: per prima cosa la mancanza di atmosfera dell’ ambiente. Non che da un ostello mi aspettassi chissà quale charme, però lo Jugendhotel mi è parso proprio impersonale e freddo. Certo, le stanze sono pulite, ben tenute e con il bagno in camera (ma ci sono anche soluzioni più economiche con il bagno in comune), però l’ insieme manca proprio di calore e personalità. Per chi non presta molta attenzione all’ energia e all’ atmosfera emanata dai luoghi è comunque senz’ altro un ostello molto funzionale, comodo e pratico. Nelle camere e nei bagni non manca quasi nulla e la reception è aperta 24 ore su 24 (anche se il personale è un pò freddino, si è evidentemente adattato all’ ambiente!).Un altro motivo per cui non credo soggiornerò di nuovo in quest’ ostello di Krezberg al mio prossimo viaggio a Berlino è la colazione: è a buffet e piuttosto ricca, ma servita in una moderna sala un pò triste e cibo e bevande sono in gran parte di scarsa qualità. Alla fine, anche se è compresa nel prezzo, meglio lasciar perdere e farsi una bella colazione come si deve in un bar o al mercato turco che è poche fermate di distanza dall’ ostello.
In compenso la zona più carina dell’ Aletto Jugendhotel è senza dubbio la saletta bar, piuttosto accogliente, dove sono si possono prendere gratuitamente tisane, caffè, o tè caldi a qualsiasi ora della giornata.
Per tirare le somme quindi consiglio quest’ ostello a chi non particolari esigenze e cerca solo praticità e funzionalità nel cuore di Berlino: una comoda base insomma da cui partire alla scoperta della città. Ma se cercate qualcosa di più in termini di atmosfera, ricchezza di ambientazioni e di nuove conoscenze allora ve lo sconsiglio, potrebbe deludervi.

Dove dormire in viaggio a Firenze: L’ Hotel Azzi – Locanda degli artisti nel centro storico di Firenze

A chi ha in programma una vacanza a Firenze voglio consigliare un incantevole albergo dove ho soggiornato durante il mio ultimo viaggio nel capoluogo toscano. Si tratta dell’ Hotel Azzi- Locanda degli artisti. Lo troverete in via Faenza, a due passi dalla Stazione di Santa Maria Novella nel quartiere di San Lorenzo, proprio nel centro storico di Firenze.
Tuttavia l’ ottima posizione non è il motivo più importante per cui consiglio quest’ albergo dagli ambienti spaziosi e molto luminosi: più che altro lo consiglio per l’ ottimo rapporto qualità/prezzo e per l’ atmosfera rilassata, leggera e familiare che si respira fra le mura del palazzo d’ epoca che lo ospita. Delle antiche dimore del capoluogo toscano l’ Hotel Azzi ha mantenuto tutta la sobria eleganza e il fascino, grazie soprattutto agli arredi d’ epoca, ai mobili antichi in legno e ai pavimenti in parquet. Ma quest’ eleganza d’ altri tempi è sdrammatizzata dall’ atmosfera informale e giocosa: il personale simpatico e sempre molto disponibile saprà dispensarvi consigli che daranno un valore aggiunto alla vostra vacanza a Firenze. Ottimo anche il rapporto qualità/prezzo: considerando che si trova in centro a Firenze i prezzi sono più che onesti. Il prezzo del pernottamento comprende anche una colazione a buffet a base di prodotti freschi.
La denominazione Locanda degli artisti è poi molto appropriata, perchè quest’ hotel ha una certa vocazione artistica che si esplicita nell’ organizzazione mensile di concerti, spettacoli, mostre di pittura, aperitivi musicali…Non per nulla è frequentato da parecchi musicisti e artisti di passaggio a Firenze. La hall dell’ albergo è inoltre ricca di scaffali con parecchi libri d’ arte e romanzi ovviamente a disposizione degli ospiti.

sri lanka low cost: seconda puntata

Negombo-Kandy in pullman non è uno di quei tragitti che si ricordano particolarmente per le meraviglie paesaggistiche o cittadine, però non dura nemmeno tantissimo e non mi assordano con musica indigena a tutto volume.

Scaricata a lla stazione dei pullman, che non è atro se non un posto lungo la strada in cui hanno deciso di fermarsi, negozio sul prezzo di un tuk tuk fino a saranankara street dove ho letto esserci delle guest house.

Come in In dia, seppur in misura  notevolmente ridotta, la gente è un po’ appiccicosa e subdola:per esempio il mio autista mi chiede 50 rupie in più solo per essere dovuto andare fino in cima alla salita e non fermarsi all’iinizio della strada.

Dopo aver chiesto innun paio di posti mi decido per una stanza con bagno in comune ma una specie di cucina vicino al letto che costa 1500 rupie al Lakshmi guest house. E’ carino,pulito e a dieci minuti a piedi dal algo, vero centro della cittadina.

A perte il lago coi suoi meravigliosi animali, le inferriate agli edifici perchè le scimmie sono ovunque e la carenza di zanzare dovuta alle temperature molto più basse, non trovo particolari attrattive. artiolo

Il tempio centrale è grande ma uguale a milioni di altri e non particolarmente curato e c’è un imponente Buddha che sovrasta la parte abitata e che mi richiede un’ora di cammino per ragggiungerlo.

C’è un mercato importante dove mi reco per comprare del the e dove vengo subito circondata da sedicenti guide che mi offrono pasmine, alberghi,taxi, gioielli e via discorrendo. Quasi tutti questi parlano italiano, o ci provano!art2

Alle otto di sera i ristoranti e qualunque attività chiude e si rischia di rimanere senza mangiare. Consiglio caldamente un posto sulla strada gestito da musulmani dove per 300 rupie puoi mangiare riso o polpette o pesce fino a saziarti.

Kandy è lo snodo centrale dell’isola quindi penso che mi adopererò per prendere un treno fino a Ella, magari con qualche tappa intermedia e sperando che la scimmia che vive appostata alla mia finestra non decida di seguirmi!

Dormire in ostello a Dublino: il Kinlay House nel quartiere di Temple Bar

Se avete in programma un viaggio a Dublino consiglio di prenotare il pernottamento presso il Kinlay House, uno dei migliori ostelli della città. Benchè Dublino sia notoriamente una delle capitali europee più care, offre ancora qualche buona sistemazione a basso costo. E’ certamente questo il caso del Kinlay House, ostello in posizione centralissima: si trova nel quartiere di Temple Bar, nel cuore della capitale irlandese, per cui le principali attrazioni di Dublino (il castello, la fabbrica della Guinness e il Trinity College, solo per citarne alcune) sono tutte a portata di mano. Al Kinlay House, se vi acconteterete di dormire nei dormitori, potrete spendere anche solo 14 euro a notte. Altrimenti ci sono differenti tipologie di stanze: doppie (anche matrimoniali) e triple con bagno privato, per chi desidera più comodità e privacy. Pure i dormitori sono di diverso tipo: ci sono quelli più piccoli e “intimi” che possono ospitare solo quattro persone, fino a quelli più grandi che hanno una capienza di 24 persone.
Tutti gli ambienti sono comunque puliti e piuttosto confortevoli. Un altro punto a favore di quest’ ostello è senza dubbio il personale, sempre affabile e disponibile a soddisfare ogni esigenza degli ospiti (vengono organizzati anche tour gratuiti alla “scoperta” dei pub migliori della città).
Inclusi nel prezzo avrete questi servizi: prima colazione, internet e wi-fi, possibilità di effettuare chiamate internazionali.

Dormire in alta quota di fronte al Monte Rosa: il Bed & Breakfast Alpe Sattal (Alagna)

Agli appassionati di montagna (ma non solo a loro) voglio consigliare un soggiorno in una struttura molto particolare. Si tratta di uno dei pochi (molto probabilmente l’ unico) bed & breakfast in montagna ad alta quota: si trova all’ Alpe Sattal, a ben 2097 metri di altezza. Il bed & breakfast Alpe Sattal dispone di 6 posti letto in tutto (2 matrimoniali e 2 singoli in letti a castello), con ricca colazione a buffet compresa nel prezzo del pernottamento.
Aperto tutto l’ anno, il B&B Alpe Sattal (www.alpesattal.com) si raggiunge partendo da Alagna ( fraz. Ronco, a 1254 metri di altezza) e seguendo il sentiero 9, un percorso escursionistico di circa due ore che non presenta particolari difficoltà, quindi è fattibile da tutti. Il B&B è gestito da Giuseppe, che abita qui da solo.
Il posto in cui sorge lascia semplicemente senza parole: la sagoma imponente del Monte Rosa domina il suggestivo panorama e regala delicate sfumature rosate all’ alba e al tramonto.
Il B&B è stato messo in piedi dallo stesso Giuseppe, che ha acquistato anni fa la struttura rimettendola interamente a nuovo (era in condizioni di completo abbandono) per inseguire il suo sogno di vivere nella pace e nel silenzio di questo paradiso montano. E il suo sogno è riuscito a realizzarlo: ora chi lo desidera può condividerne un pezzetto, trascorrendo qualche giorno in questa “baita” calda e accogliente. Con la compagnia dei monti, di Giuseppe e della sua nobile lezione di vita riassunta nelle parole che campeggiano all’ ingresso del bed&breakfast: “Quassù, ora, ti puoi fermare nella semplicità della vita in quota. Riposare, rifocillarti, lasciar liberi i pensieri di giocare con le stelle. Non dimenticare che quassù sei ospite del mio sogno, armonia di intense fatiche e sottili esigenze del cuore. Ma, soprattutto, quando scenderai a valle, tieni stretti in mano i tuoi sogni”.

Dove dormire in ostello a Stoccolma: il Jumbo Stay dell’ aeroporto di Stoccolma Arlanda

Se avete in programma un viaggio a Stoccolma e non disdegnate le sistemazioni un pò anticonvenzionali allora consiglio di soggiornare nell’ ostello più particolare della capitale di Svezia. E’ il Jumbo Stay: un ostello (con tanto di suite) ricavato all’ interno di un aereo dismesso, il Jumbo Stay appunto. Si trova nell’ Aeroporto di Stoccolma Arlanda ed è un ostello economico e accogliente, oltre ad essere molto originale, visti gli ambienti in cui sono state ricavate le camere. Alcune stanze hanno bagni privati, altre bagni in comune: tutto come in un ostello “normale”, tranne il fatto di dormire a bordo di un aereo.
I prezzi di questo originalissimo ostello di Stoccolma sono molto abbordabili e includono anche la prima colazione. Si spende qualcosa in più se alle camere si preferisce la bella suite ricavata nella cabina di pilotaggio.

L’ Urbany Hostel di Barcellona: soggiorno ecologico e al femminile nel cuore di Barcellona

Per dormire a Barcellona senza spendere cifre folli (la città catalana può essere parecchio cara se non si conoscono i posti giusti) l’ Urbany Hostel è senz’ altro una buona sistemazione. Quest’ allegro e moderno ostello di Barcellona si trova in Avenida Meridiana 97, a solo un quarto d’ ora di distanza dalle Ramblas e da Plaza Catalunya, nei pressi della Sagrada Familia, quindi in posizione piuttosto centrale. Il rapporto qualità/prezzo poi è molto buono, considerando che quest’ ostello offre gli stessi servizi di un albergo e che gli ambienti sono ben tenuti e puliti. Se volete spendere davvero poco si può sempre dormire nei dormitori, ma comunque anche le stanze private con bagno hanno prezzi più che ragionevoli. Lo stile è moderno e sia le camere che gli spazi comuni sono molto colorati: l’ insieme è informale e rilassato, anche se a dire la verità non particolarmente affascinante. In compenso però da non molto l’ ostello ha introdotto una curiosa novità: un piano tutto al femminile, nel senso che tutte le stanze del nono piano dell’ ostello sono pensate e attrezzate per il gentil sesso, con tanti accessori e arredi di solito indispensabili alle donne (come grandi specchi illuminati, piastre per capelli, phon, ampi armadi e molti altri dettagli che per una ragazza in viaggio sono senza dubbio importanti). E poi queste camere accessoriate al femminile non sono più care, ma hanno lo stesso prezzo di quelle “unisex”.
Perfetto quindi per le donne in vacanza a Barcellona, quest’ ostello è consigliabile anche a chi è particolarmente attento alle tematiche ambientali: l’ Urbany Hostel è infatti un ostello ecologico, perchè per costruirlo sono state rispettate tutte le più moderne norme eco-compatibili, compreso l’ utilizzo dei pannelli solari per l’ illuminazione.