Browsing Category

Hotel e Alberghi

L’ Aydinli Cave House in Cappadocia (Turchia). Dove dormire in viaggio in Turchia

In Cappadocia, meravigliosa regione della Turchia, sorge un originalisssimo albergo nel quale consiglio di soggiornare se passate dalla città di Goreme. A Goreme si trova infatti l’Aydinli Cave House, un hotel che ha avuto la geniale idea di portare dentro le proprie stanze l’ attrattiva principale della regione, ovvero i Camini delle Fate, strane formazioni laviche generalmente a forma conica. Le stanze dell’ Aydinli Cave House sono state ricavate scavando proprio all’ interno di queste famose cave naturali di tufo che in Cappadocia si trovano un pò dappertutto, e appunto anche nella città di Goreme.
Si può immaginare quindi quanto quest’ albergo sia particolare. Ed è anche curato nell’ arredamento, che in linea con il contesto non può che essere in stile rupestre. I muri delle stanze sono chiaramente di pietra, mentre i pavimenti sono in legno e qua è là sono disseminati arredi tipici della Cappadocia, come tappeti e alcuni pezzi artigianali locali. Il personale dell’ albergo è molto affabile e organizza su prenotazione voli in mongolfiera (dall’ alto la vista dei camini delle Fate è ancora più spettacolare!). L’ hotel ha anche una terrazza molto panoramica che si affaccia proprio sulla valle di Goreme. Qui viene servita l’ abbondante e genuina colazione a buffet.

Viaggio in Marocco: dove dormire a Fès. La Pension Dalila nella medina di Fès

Fès, una delle città imperiali più affascinanti da visitare in viaggio in Marocco, dispone di una ricca offerta ricettiva: grandi hotel nella parte nuova della città, lussuosi riad della medina per chi vuole passare qualche notte da vero nababbo, alberghetti e sobrie pensioni per viaggi all’insegna del low cost.
Se appartenete a quest’ ultima categoria di viaggiatore e avete quindi anche un certo spirito di adattamento, vi consiglio di dormire in una pensione della medina, la Pension Dalila. Questa piccola pensione è una soluzione perfetta sotto molti punti di vista. Prima di tutto per l’ottima posizione. Si trova infatti alla periferia della medina di Fès, a poca distanza dalla moschea Qaraouiyine. Non è molto grande, è piuttosto vecchia e si sviluppa su tre piani sormontati da una bella terrazza. Le stanze sono molto colorate (alcune hanno il balcone) e pulite. L’accoglienza cordiale e insieme discreta è un altro punto di forza di questa piccola pensione, così come il prezzo. Il costo di una camera doppia è davvero irrisorio (per una doppia con bagno sul piano si spende al massimo 15 euro); la colazione non è inclusa nel prezzo, ma consiglio di prenderla qui piuttosto che fuori perchè per circa 1,50 euro vi verranno servite con sollecitudine pane arabo appena uscito dal forno accompagnato da burro e marmellate, caffè o thè, uova strapazzate e un piccolo dolce.  Tutto considerato è una buona sistemazione per chi non ha particolari pretese, ma comunque cerca un ambiente accogliente e qualche attenzione.

Questo è l’indirizzo della Pension Dalila: 28, Bab-Oued-Zhoun, Fès- Marocco.

Sri lanka low cost: prima puntata

Avvicinarsi in aereo a Colombo all’alba ti dà una sensazione impagabile: le nuvole bianche sono denti nelle fauci di un sole ardente e poi…altro genere di nuvole:verdi. Solo alberi a perdita d’occhio come un’isola tutta da scoprire. Pochi istanti prima di atterrare scorgi le troppe costruzioni disordinate, il traffico nelle vie, il grigio e il rosso che si scagliano prepotentemente a sovrastare la natura.

Come sempre quel che appare semplicissimo dalla lonely planet non lo è nella realtà: il bus da cui voglio farmi portare a Negombo non è conosciuto, o meglio nessuno mi dice dov’è perchè non vogliono venir meno all’accordo coi tassisti che già mi circondano.

Mi devo arrendere e pagare 1500 rupie per una macchina grigia con un uomo che praticamente non parla inglese per arrivare all’albergo che avevo scelto dalla guida (angel inn) e scoprire che è pieno; proseguo a piedi tenedomi la spiaggia sul fianco sinistro e il borsono su quello destro. Chiedendo in diverse strutture finalmente trovo il Dephani guest house che per 1800 rupie ti offre una camera con bagno sul mare.

La prima cosa che ti viene in mente è: posso non far niente tutto il giorno e godermi il suono delle onde, per scoprire poco dopo che non c’è davvero niente con cui tenersi occupati! Negombo è una strada con delle piccole diramazioni, con molte strutture cattoliche poichè qui i volontari di Don Bosco hanno aperto scuole e si occupano dei ragazzi. E’ chiamata anche little Rome e in effetti può farti pensare di non esserti mossa da casa non fosse per il caldo e le zanzare che non hanno nulla da invidiare  aquelle della pianura padana!

La mattina seguente la colazione mi viene offerta in un bar il cui proprietario ha un fratello che vive a Genova e mi spiega che c’è una grande comunità locale trasferitasi da noi e mi aiuta a non morire di inquinamento bagnandomi in acque troppo inquinate e mi intrattiene per più di un’ora….sa tutto meno dove posso trovare il pullman che voglio.

Così ora mi lancio in un’indagine di ricerca informazioni di trasporto!

Spero di riuscire a scrivervi la prossima puntata da Kandy

 

Ostello RestUp London: dove dormire spendendo poco a Londra

Londra è una città molto cara, ma per fortuna non le mancano gli ostelli piuttosto economici. Uno dei migliori è senza dubbio il RestUp London: lo consiglio soprattutto per il buon rapporto qualità/prezzo. Rispetto a tanti altri ostelli della capitale londinese il RestUp è palesemente più elegante e ricco di stile: anche se è stato costruito anni e anni fa è stato recentemente rimesso a nuovo, con arredi molto alla moda. Anche la posizione è ottima: si trova nella zona 1 di Londra, a cinque minuti di distanza a piedi dalla metro di Elephant and Castle e in prossimità di importanti attrazioni turistiche londinesi fra cui la Torre di Londra, Buckingham Palace, il Big Ben, Oxford Street, London Bridge, Hyde Park, Piccadilly Circus e la Tate Gallery
I prezzi delle stanze e dei dormitori partono da 14 euro a notte. Insomma se volete fare una capatina a Londra e non spendere una fortuna almeno per quanto riguarda il soggiorno in albergo, questo simpatico e caratteristico ostello sulla New Kent Road è davvero l’ideale.