Cosa mangiare in viaggio a Lisbona: piatti tipici del Portogallo

Chi è già stato in viaggio in Portogallo sa che uno dei tanti ottimi motivi per organizzare una vacanza in questo paese è sicuramente la cucina. La cucina del Portogallo, molto diversa da quella spagnola (diversamente da quanto molti credono), è saporita, gustosa e soprattutto...

455 0

Chi è già stato in viaggio in Portogallo sa che uno dei tanti ottimi motivi per organizzare una vacanza in questo paese è sicuramente la cucina. La cucina del Portogallo, molto diversa da quella spagnola (diversamente da quanto molti credono), è saporita, gustosa e soprattutto varia, perchè nel corso degli anni e delle vicende storiche del paese si è inevitabilmente contaminata con i sapori tipici delle colonie portoghesi e della cucina araba. E per assaggiare le specialità portoghesi non c’ è città migliore di Lisbona, capitale anche gastronomica del Portogallo, con i suoi mille ristorantini dall’ ottima cucina e per di più molto economici.

Una delle principali caratteristiche della cucina portoghese è quella di utilizzare parecchie spezie (soprattutto cannella, peperoncino, zafferano, coriandolo, aglio e prezzemolo). Protagonista assoluto della cucina portoghese è poi il pesce, in particolare il baccalà, che secondo la tradizione viene cucinato in ben 365 modi diversi (uno per ogni giorno dell’ anno). Impossibile quindi non assaggiarlo se si va in vacanza a Lisbona (ottimo quello con le patate). A Lisbona vanno molto forte anche le sarde alla griglia, le zuppe di pesce, il riso con i gamberi, i frutti di mare (soprattutto cozze e vongole) e altri pesci ancora come il nasello, il polpo e il pesce spada. Ma a Lisbona troverete anche parecchi piatti di carne rossa: uno dei più tradizionali è il “cozido à portuguesa”, uno stufato preparato con diversi tipi di carne e con varie verdure. Sono ottime anche le salsicce, in genere un pò piccanti (lo chouriço). Spesso nei ristoranti vengono servite come antipasto accompagnate da fette di pane. Oppure vengono utilizzate per accompagnare una tipica minestra a base di cipolle, patate e cavolo.download
Chi non ama carne e pesce può buttarsi su piatti a base di verdure e legumi come la açorda (un minestrone preparato anche con il pane) e la feijoada (sostanzioso stufato di fagioli).
E per finire, ci sono i dolci: il momento migliore per gustarli è senza dubbio la prima colazione, anche perchè i dolci portoghesi sono abbastanza sostanziosi (spesso a base di uova), quindi sono perfetti al mattino. Il dolce tipico di Lisbona più conosciuto e apprezzato è il Pastéis de Belém (o pasteis de nata), una sorta di fragrante pasticcino-budino coperto di cannella oppure di zucchero. Ottimo anche il leite-crema, una ricca crema-budino preparata con le uova. Molto dolce, viene di solito consumato alla fine del pranzo o della cena piuttosto che a colazione. Nel periodo natalizio a Lisbona troverete anche il tipico Bolo Rei (una ciambella coperta di canditi) e l’ arroz doce (un budino di riso con cannella o limone).

In this article

Join the Conversation