Browsing Tag

settimana bianca low cost

Settimana bianca low cost: dove sciare in Italia e all’ estero spendendo poco

Organizzare una bella settimana bianca richiede senza dubbio una certa spesa, fra noleggio degli equipaggiamenti sportivi, prezzi degli skipass, cibo, uscite e pernottamento. Tuttavia con qualche accorgimento e scegliendo località e periodi giusti è possibile programmare una bella vacanza sulla neve senza spendere una fortuna.
Le località dove sciare low cost non mancano di certo, nè in Italia nè all’ estero: per le vacanze sulla neve non ci sono solo mete molto celebri (e care) come Sestriere, Cortina d’ Ampezzo, Cervinia, Madonna di Campiglio, etc.. ma anche località meno conosciute e di più di nicchia dove si spende molto meno.

Località dove sciare low cost in Italia
In Italia ad esempio non mancano le località sciistiche piuttosto economiche: nel Nord Italia hanno prezzi abbordabili le stazioni sciistiche della provincia di Cuneo in Piemonte (come Prato Nevoso o Limone Piemonte) e quelle del Friuli (ad esempio Forni di Sopra o Tarvisio).
Nel centro Italia invece una delle stazioni sciistiche più conosciute e a buon mercato si trova in Abruzzo nel Parco Nazionale d’ Abruzzo, Lazio e Molise: è Pescasseroli (prov. L’ Aquila), una piccola località con ottimi impianti e belle piste da discesa di varia difficoltà (per la precisione 2 piste nere difficili, 6 rosse di media difficoltà e 6 azzurre facili), più alcuni anelli per il fondo.

Settimana bianca low cost all’ estero: sciare in Slovenia e in Bulgaria

Un discorso a parte meritano le settimane bianche all’ estero: organizzandosi in tempo e scegliendo la località giusta unita ad un volo low cost si può risparmiare davvero tanto. Fra le mete più economiche per una vacanza sulla neve all’ estero ci sono praticamente tutti i paesi dell’ Est Europa (Repubblica Ceca, Romania, Polonia, Slovenia, Bulgaria..). Generalmente in questi paesi tutto costa meno che in Italia: alberghi, skipass, attrezzature sportive, cibo e locali serali. E i prezzi più bassi non si traducono affatto in un abbassamento della qualità dei servizi.
In particolare per una vacanza sulla neve come si deve consiglio la Slovenia per l’ ottimo rapporto fra i prezzi e la qualità delle piste e degli impianti. Stazioni sciistiche come Krvavec e Maribor (dove si trova il grande comprensorio di Pohorje) sono perfette per una settimana bianca low budget.
Ad esempio Krvavec (vicino a Lubiana) è una delle località più economiche di tutta l’ Europa e offre piste molto varie, moderni impianti di risalita (con una nuova cabinovia) e un’ ampia offerta sportiva che include varie possibilità di divertimento per gli amanti dello snowboard, dello sci alpino e anche per chi non vuole passare tutto il tempo sugli sci.
In Slovenia merita una segnalazione anche il comprensorio di Pohorje a Maribor, il più grande di tutto il paese. A disposizione degli sciatori più di 40 chilometri di piste di vario tipo, dalle più semplici alle più impegnative. A Maribor c’ è anche la pista da sci in notturna più lunga della Slovenia. E gli impianti di risalita non sono meno efficienti e moderni di quelli che abbiamo in Italia.

 

 

 

 

 

 

Tra l’ altro Maribor è vicinissima all’ Italia: solo due ore e mezza di macchina la separano da Trieste. Molto economica anche Borovets, stazione sciistica della Bulgaria con alle spalle una lunga tradizione turistica. Dispone di circa 50 chilometri di piste ottimamente innevate, venti piste per il fondo e molti tracciati fuoripista per gli amanti dello snowboard.

Il periodo giusto per una settimana bianca low cost

Per non spendere troppo per la propria vacanza sulla neve è fondamentale non solo scegliere la località giusta, ma anche il periodo giusto. Meglio quindi evitare il periodo natalizio, quando i prezzi lievitano non poco. Invece prima di Natale e a febbraio (o meglio ancora nel mese di marzo, poco prima che finisca la stagione sciistica) le tariffe sono decisamente più convenienti.

Settimana bianca low cost: dove dormire spendendo poco negli ostelli in alta quota in Italia, Svizzera e Austria

C’ è una soluzione molto semplice per viaggiare low cost in montagna: alloggiare negli ostelli in alta quota. Se non volete rinunciare ad una settimana bianca, ma non avete molti soldi a disposizione per la vostra vacanza, l’ ostello è la soluzione migliore. Non solo perchè costa poco di per sè, ma anche perchè solitamente queste struttura si trovano nelle vicinanze degli impianti di risalita, quindi non è nemmeno necessaria la macchina per spostarsi (e il risparmio quindi è ancora maggiore!). Le sistemazioni in ostello sono varie: ci sono le camere doppie con bagno privato (o bagno in comune), ma anche camerate più grandi per 7 o 8 persone, per chi vuole risparmiare ulteriormente. Di solito gli ostelli dispongono anche di una cucina comune. Ostelli in alta quota ce ne sono parecchi sia in Italia che all’ estero, eccovi qualche indirizzo utile.

Ostelli in alta quota in Trentino Alto Adige

A Castelfondo in Trentino Alto Adige, fra le montagne della Val di Non, c’è l’ Ostello Madonna della Neve, un ottimo ostello da poco restaurato. Sempre in Trentino, ma a San Martino di Castrozza sorge invece l’ Ostello Dolomiti, molto comodo, economico e posto in posizione superpanoramica.

Ostelli in alta quota in Svizzera
Spostandoci in Svizzera troviamo l’ ostello Downtown Lodge a Grindelwald: un ostello molto funzionale con vista panoramica sul ghiacciaio Eiger. Prezzi un pò più cari che in Italia, ma pur sempre economici: in più è inclusa nel prezzo una sostanziosa colazione.  A Interlacken c’ è l’ ostello Backpackers Villa Sonnenhof, immerso in un parco meraviglioso: una struttura molto economica perfetta per chi vuole ritirarsi in mezzo alla natura. L’ ostello mette a disposizione degli ospiti offerte speciali e pacchetti per chi pratica sport estremi come canyoning, rafting, parapendio, paracadutismo, deltaplano o bungee jumping.

Più caro il Berghaus Niederhorn a Beatenberg, perchè dotato di parecchie comodità e di tecnologie avanzate (prima era solo un rifugio, ma è stato recentemente ristrutturato). Ci si può arrivare solo con la funivia.

Ostelli in alta quota in Austria

Nel centro di Kitzbuhel in Austria, proprio a ridosso degli impianti di risalita, si trova l’ informale e rilassato SnowBunnys BackPackers Hostel.
Invece a Innsbruck, altra località sciistica molto gettonata dell’ Austria, c’ è l’ Awa Innbrucke, un buon ostello a gestione familiare con colazione a buffet inclusa nel prezzo. Si trova proprio nel centro di Innsbruck, sopra un bar, l’Innkteller, che è un punto di ritrovo notturno fra i più frequentati di Innsbruck.