Viaggiare low cost: dormire nei loft hostels. Il Loft Hostel a Belleville (Parigi)

Una delle ultime tendenza in fatto di viaggi low cost è quella di soggiornare, anzichè in un albergo o in un ostello “normale”, in un loft hostel, ovvero in un ostello ricavato in un loft. Dal design spesso particolare e curato, questi ostelli costano poco...

401 0

Una delle ultime tendenza in fatto di viaggi low cost è quella di soggiornare, anzichè in un albergo o in un ostello “normale”, in un loft hostel, ovvero in un ostello ricavato in un loft. Dal design spesso particolare e curato, questi ostelli costano poco e quindi sono una valida soluzione alternativa a chi non ama le atmosfere impersonali che spesso caratterizzano gli ostelli canonici, ma al contempo non vuole rinunciare ai vantaggi del viaggiare low cost. L’ idea è nata negli Stati Uniti, ma piano piano i loft hostels si stanno diffondendo a macchia d’ olio anche in Europa.

Ad esempio a Parigi c’è un Loft Hostel a Belleville (70 Rue Julien Lacroix, 20, Ménilmontant, XX arrondissement): aperto da poco (è stato inaugurato nel 2012) si trova nei pressi della stazione della metropolitana di Belleville (linee 2 e 11) e del parco di Belleville.
Le camere hanno prezzi più che abbordabili (da 29 euro a notte, con colazione inclusa nel prezzo) e hanno un design curato, originale, fresco e colorato, con parecchie decorazioni floreali. Sono disponibili sia camere private con bagno (con doccia e asciugacapelli) che dormitori. Alcune camere hanno anche il balcone. Molto piacevole l’ atmosfera rilassata e informale dell’ ostello, e carini anche il patio esterno arredato e il lounge bar. C’ è pure una cucina attrezzata a disposizione degli ospiti.
Connessione Wi-Fi gratuita, reception aperta 24 ore su 24 e un deposito bagagli completano l’ offerta di questo grazioso ostello di Parigi.

In this article

Join the Conversation