Viaggio a Bali: i templi indù da visitare a Bali

Bali (Indonesia) è una meta di viaggio che non manca mai di affascinare chi è attratto da culture e religioni diverse da quella occidentale. Infatti, benchè una vacanza a Bali offra anche spiagge e paesaggi naturali di indubbia bellezza, la maggiore attrattiva di una viaggio...

150 0

Bali (Indonesia) è una meta di viaggio che non manca mai di affascinare chi è attratto da culture e religioni diverse da quella occidentale. Infatti, benchè una vacanza a Bali offra anche spiagge e paesaggi naturali di indubbia bellezza, la maggiore attrattiva di una viaggio in quest’ isola indonesiana è secondo me rappresentata dalla possibilità di conoscere una cultura diversissima dalla nostra e una religione, quella indù, che permea tutto il vivere quotidiano dei balinesi. Nonostante l’ Indonesia sia un paese a religione prevalentemente musulmana, a Bali è tuttavia rimasta la religione induista, che in tempi antichi era la sola presente in tutta l’ Indonesia. Successivamente, con il diffondersi dell’ Islam anche in Indonesia, Bali divenne il rifugio dell’ ultima dinastia hindu: in questo modo la religione induista venne a contatto con quella animista già presente sull’ isola e si mescolò un pò con essa. Ecco perchè oggi a Bali l’ induismo ha una grande connotazione animista: oltre ad adorare la tradizionale trinità induista (Brahama, Shiva, Vishnu) i balinesi adorano anche una quarta divinità (il dio Sanghyang) e credono moltissimo negli spiriti.
A Bali la religione indù trova la sua massima espressione nei sontuosi templi sparsi un pò per tutta l’ isola. Qualche indicazione sui templi da visitare in viaggio a Bali: per cominciare è da non perdere Luhur Pura (Pura significa Tempio) Uluwatu, uno dei templi più antichi di tutta Bali. E’ spettacolare soprattutto per la sua posizione: sorge sulla penisola di Bukit arroccato su una scogliera, con l’ oceano da una parte e la foresta dall’ altra. Il fatto che sia un tempio molto frequentato e conosciuto dai turisti non rovina affatto la tranquillità e la sacra suggestione del posto.
Molto conosciuto anche Pura Besakih: qui spesso vengono celebrate feste religiose con spettacoli di danza di donne e bambine. Se vi capita di visitare il tempio in occasione di queste feste non mancate di assistere agli spettacoli, sono davvero magici. Molto suggestivo anche Goa Lavah (noto come Caverna dell’ elefante), tempio scavato in una roccia, probabilmente il tempio più vecchio di Bali. In spettacolare posizione a ridosso del lago di Bratan sorge invece Pura Ulun Danau Bratan, per metà buddista e per metà indù.

In this article

Join the Conversation