BETRAVELLER.IT

Cosa mangiare a Lisbona: piatti tipici del Portogallo

Cosa mangiare a Lisbona: un viaggio gastronomico alla scoperta dei piatti tipici del Portogallo

Se vi state chiedendo cosa mangiare a Lisbona ve lo spieghiamo subito. Chi è stato in viaggio in Portogallo sa che uno dei tanti motivi per visitarlo è sicuramente la cucina. Il Portogallo offre una cucina saporita, gustosa e soprattutto varia, poiché nel corso degli anni e delle vicende storiche, il paese si è inevitabilmente contaminato con i sapori tipici sia delle colonie portoghesi, sia della cucina araba e inglese.

Per assaggiare i piatti tipici portoghesi non c’è città migliore di Lisbona, considerata anche la capitale gastronomica del Portogallo, con i suoi mille ristorantini dall’ottima cucina e per di più molto economici. Una delle principali caratteristiche della cucina portoghese è quella di utilizzare parecchie spezie (soprattutto cannella, peperoncino, zafferano, coriandolo, aglio e prezzemolo).

 

Le spezie usate in Portogallo

Le spezie nella cucina portoghese rappresentano molto di più di un semplice modo di condire i piatti. La loro è una storia che racconta il passato esploratore e coloniale dei lusitani. Ogni piatto portoghese non può prescindere dall’utilizzo di cinque spezie fondamentali.

 

Spezie cucina portoghese

Tra le spezie più usate nella cucina tipica portoghese troviamo il piri-piri, ovvero una varietà di peperoncino africana scoperta durante l’esplorazione portoghese della costa africana nel 1400. Un ruolo importante lo svolge la cannella, che nonostante il suo gusto dolce, viene usato spesso per condire zuppe e stufati.
Zuppe e stufati sono la destinazione preferita anche dell’alloro che viene utilizzato prevalentemente secco. Nei piatti tipici del Portogallo non può mancare la paprika nella variante dolce e affumicata. Infine il sale grosso che, ad esempio, viene utilizzato insieme all’aglio per molte preparazioni. I punti cardine attorno a cui ruota la cucina tipica portoghese sono rappresentati da questi cinque elementi che sono fondamentali per capire la storia e comprendere il gusto della ricca offerta gastronomica lusitana.

 

Cosa mangiare a Lisbona:  Il pesce

Il protagonista indiscusso della cucina portoghese è sicuramente il bacalhau (baccalà), che secondo la tradizione viene cucinato in ben 365 modi diversi (uno per ogni giorno dell’ anno). Impossibile quindi non assaggiarlo se si va in vacanza a Lisbona: è ottimo al forno con le patate, fritto in pastella, al sugo con le olive.

lisbona

Il Bacalhau con natas è il baccalà preparato con panna e patate, Il Baclahau à Gomez de Sa è il baccalà fatto con patate e uova sode; Il Bacalhau com espinafres e il Bacalhau espiritual prevedono come quello con nata la cottura al forno in un croccante sformato. Inoltre in molti locali viene servito come piatto unico, sempre accompagnato da riso in bianco e verdure.

SUGGERIMENTO: assaggiate le Bolinhas di bacalhau, polpette di baccalà davvero deliziose. Potrete trovarle ovunque, anche su alcune bancarelle per strada.

A Lisbona poi vanno molto forte Sardinhas, sarde cucinate in molti modi, soprattutto alla griglia con il pane all’aglio. Vanno forte anche le caldeirada (le zuppe di pesce), il riso con i gamberi, i frutti di mare (soprattutto cozze e vongole) e altri pesci come il nasello, il polpo e il pesce spada.

 

Cosa mangiare a Lisbona: La carne

Lisbona troverete anche parecchi piatti di carne rossa: uno dei più tradizionali è il “cozido à portuguesa”, uno stufato preparato con diversi tipi di carne e con varie verdure. Sono ottime anche le salsicce, in genere un po’ piccanti (lo chouriço). Spesso nei ristoranti vengono servite come antipasto, accompagnate da fette di pane, oppure sono utilizzate per accompagnare una tipica minestra a base di cipolle, patate e cavolo. Vanno molto le costolette di capretto (cabrito), pollo col curry (frangoà piri-piri), coniglio alla cacciatora (coelho à caçador).
In generale a Lisbona è molto utilizzata la carne di maiale che, come in Italia, viene cucinata in tutti i modi. Uno dei piatti più gettonati è il porco à l’Alentejanasi tratta di un piatto di carne di maiale cotto con le vongole, servito nella cataplana, un tipico pentolino in ghisa. lisbona

Chi non ama carne e pesce può tranquillamente ordinare piatti a base di verdure e legumi come la açorda (un minestrone preparato anche con il pane) e la feijoada (sostanzioso stufato di fagioli), oppure il caldo verde, una zuppa a base di cavolo, patate e chorizo (non previsto dalla ricetta originaria ma talvolta aggiunto, soprattutto negli ultimi tempi).

 

Cosa mangiare a Lisbona: I dolci

A fine pasto i portoghesi preferiscono mangiare un dolce, piuttosto che il formaggio o la frutta. Alcuni dolci sono una vera e propria prelibatezza.  Il dolce tipico di Lisbona, il  più conosciuto e  più apprezzato è il Pastéis de Belém (o pasteis de nata), una sorta di fragrante pasticcino-budino coperto di cannella oppure di zucchero. Ottimo anche il leite-crema, una ricca crema-budino preparata con le uova, molto dolce, che viene di solito consumato alla fine del pranzo o della cena piuttosto che a colazione. Uno dei dolci più deliziosi che potete ordinare è la crema catalana, una crema non troppo stucchevole, con una croccante copertura al caramello.
Nel periodo natalizio a Lisbona troverete anche il tipico Bolo Rei (una ciambella coperta di canditi) e l’arroz doce (un budino di riso con cannella o limone).

lisbona

Dove mangiare a Lisbona: Ristoranti e cafè

I ristoranti di Lisbona si dividono in 2 categorie: i restaurantes tìpicos, ristoranti veri e propri e abbastanza cari (più o meno come un buon ristorante italiano); e le tipiche tascas, piccole osterie a conduzione familiare che offrono una cucina semplice, a volte un po’ pesante, dove il costo di una cena difficilmente supera i 15 euro a persona. 

SUGGERIMENTO: provate le churrasquerias, locali specializzati in piatti alla griglia, e le marisquerias, che offrono pesce e frutti di mare.

Il criterio più sicuro per scegliere il posto giusto in cui fermarsi a mangiare è comunque quello di basarsi sul numero di portoghesi presenti nel locale: state attenti ai soliti locali turistici che potrebbero avere dei prezzi soprelevati.

Nei café e nelle confeterias è possibile consumare qualche spuntino: a qualsiasi ora si possono mangiare torte salate e pasticcini di pesce (bolinhos de bacalhau), di carne (pasteis) o di pollo (empada folhada de galinha). Bar e caffè offrono pane bianco tostato, torada, e tartine di carne o prosciutto.

 

 

 

 

Like this article?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter

Leave a comment