Le 10 mete da scegliere per il super ponte di Pasqua 2019

55 0

Quest’anno i travellers sono stati fortunati: il super ponte che andrà da Pasqua al Primo maggio sarà il più lungo della storia. Le festività inizieranno ufficialmente sabato 20 aprile per proseguire, tra giorni feriali e festivi, fino al 5 maggio.
Per chi è stato così furbo da prendere qualche giorno di ferie saranno quindici giorni di svago, relax e divertimento. Tuttavia anche chi ha scelto di rispettare solo le festività “canoniche”, avrà svariati giorni a disposizione per lasciarsi il lavoro alle spalle e partire.
Non potevamo non fornire una classifica delle migliori mete dove passare il super ponte:

1: Formentera

Per chi non vede l’ora di fare il primo bagno, di rilassarsi al sole e di immergersi nelle fresche e cristalline acque dell’oceano, Formentera è la meta perfetta. E’ l’isola dei sogni, l’isola dell’estate ed è perfetta per avere un assaggio delle prossime vacanze estive. Inoltre in primavera si possono godere al meglio le spiagge dell’isola ancora deserte. Playa de Illetes e Playa de Llevant, le più note e frequentate dai turisti d’estate, situate nell parte nord dell’isola, sono molto amate per la loro sabbia bianchissima e le acque cristalline e vale la pena di visitarle nella tranquillità primaverile. Anche Cala Saona e la spiaggia di Migjorn, molto più tranquille e silenziose anche d’estate, sono spiagge di grande bellezza: una per il gioco di colori davvero mozzafiato, con l’azzurro del mare che contrasta con il rosso degli scogli, l’altra per il litorale tanto variegato, ricco di insenature rocciose e calette nella sabbia dorata, il tutto contornato da acque di un azzurro intenso e luminoso. Merita una visita anche l’isolotto di Espalmador, da raggiungere in barca, dove ammirare una grande varietà di specie naturali e animali.

vista colli

vista mare

2. Terra Santa

Per i più religiosi organizzare un viaggio di Pasqua in Terra Santa è davvero un’esperienza mozzafiato. Una visita ai luoghi della cristianità, ma non solo, dato Gerusalemme è la capitale religiosa di ben tre credi: Cristiano, ebraico e musulmano.  Anche i meno credenti non possono non restare incantati dalla sacralità che si respira in questi luoghi. Inoltre Israele è un paese magnifico, ricco non soltanto di siti religiosi, ma anche di luoghi naturalistici di incredibile bellezza: il deserto del Negev, il Mar Morto, le rive del Giordano.  E’ la meta ideale dove trascorrere un lunga vacanza, poiché essendo un piccolo paesino di insospettata bellezza, che nasconde angoli, luoghi e città ricche di fascino, è possibile visitarlo in lungo e in lago.  Anche la giovanissima città di Tel Aviv è ricca di storia e cultura. Inoltre, come se non bastasse, ogni meta di interesse è raggiungibile da Gerusalemme, in meno di due ore di auto.

vista terrasanta

 

3. Borghi del Centro-Italia

Una super vacanza di 15 giorni è perfetta per visitare il Centro-Italia, con i borghi medievali, i parchi, le città d’arte. UmbriaMarcheToscana, sono regioni ricche di cultura e di tradizioni, di feste folkloristiche e di sagre enogastronomiche. La stagione è perfetta per visitare i borghi in moto, così da scorrazzando per le stradine di campagna, tra le colline e i vigneti, tra i campi di girasole gli alberi da frutta in fiore. Godetevi una buona degustazione di Chianti tra i vigneti Toscani, o girovagate per i borghi Umbri ricchi di storia e cultura. Inoltre queste zone sono ricche di agriturismi, in cui è consigliato fermarsi ovviamente per pranzare o cenare, ma anche alloggiarvi non sarebbe una cattiva idea.  I borghi italiani, così amati all’estero, permettono di trascorrere una vacanza autentica, lontano dal caos delle metropoli. Passeggiare tra i vicoli, visitando castelli e i musei meno noti o pedalando sulle tante piste ciclabili. Quando mai ci capita di avere un po’ di tempo per visitare dei luoghi così belli e così vicini a noi?

Castello di breno
Castello di Breno

4. Grecia

Per chi vuole unire festeggiamenti religiosi a un assaggio di estate, la Grecia è la meta perfetta. In Grecia infatti si festeggia la Pasqua ortodossa la settimana successiva alla nostra, proprio nel bel mezzo del super ponte. Vale la pena non solo di vivere la Pasqua greca, che quest’anno cade il 28 aprile, ma anche di trascorrere un anticipo d’estate proprio tra le isole elleniche. Inoltre in questo periodo e soprattutto in vista della festività pasquale, si può assistere a delle suggestive feste tradizionali. Una delle ricorrenze più intense, sono sicuramente i festeggiamenti della Pasqua a Corfù: le celebrazioni della Settimana Santa sono un’esperienza unica che unisce fedeli e turisti in un’atmosfera di religiosità e di folklore (infatti il capoluogo dell’isola è affollato in questa stagione come ad agosto). Anche a Skiathos, nelle Isole Sporadi, le festività sono molto suggestive: infatti sull’isola si trova il Monastero di Evangelistrias che è stato creato da alcuni ribelli monaci del Monte Athos (“Skiathos” significa “all’ombra di Monte Athos”). Inoltre, a Ierissos, nella Penisola Calcidica dopo la Messa di Pasqua, si dà inizio a una sorta di processione-rappresentazione del massacro di 400 abitanti avvenuto per mano turca durante la Rivoluzione del 1821 (simile alle nostre tante processioni che ricordano il Cristo morto.)

grecia

5. Provenza

Per gli amanti dell’eleganza e della bellezza, ma anche dell’avventura e del divertimento, un giro in macchina per i borghi della Provenza è un’esperienza unica. La cosa migliore sarebbe pianificare le mete da visitare con anticipo, tenendo presente i giorni a disposizione e il tipo di vacanza da volersi godere. Sicuramente un buon punti di partenza è Genova, il primo passo verso la costa azzurra dato che il primo paese della Provenza dista soltanto 200km da Ventimiglia. Tra i borghi più belli c’è sicuramente Aix-En-Provence, soprannominata la piccola Parigi per la bellezza delle strade e l’eleganza dei palazzi. Anche Arles, la città gialla merita una visita: è la città che Vincent Van Gogh condivise con l’amico Paul Gauguin per nove settimane a partire dal 23 ottobre 1888. E le tracce del celebre artista olandese e delle sue opere punteggiano il centro. Anche Avignone, Gordes, Les Baux de Provance e tutti gli altri piccoli borghi meritano di essere visitati: tutti hanno delle particolarità e peculiarità da non poter perdere. Inoltre il paesaggio naturale è una bellezza mozzafiato. In generale il consiglio è di prendersi tempo, non organizzare il viaggio come un Tour de force: così facendo si rischia di perdersi le bellezze delle città che si sceglie. Godetevi ciò che decidete di visitare e vivetevelo al meglio.

vista provenza

6. Praga

Soprannominata la città delle cento torri, Praga è tra le capitali più belle d’Europa. Chiamata anche la Venezia dell’Est, Praga è una città magica, romantica, con un fascino esoterico ammaliante. La celebre piazza Staroměstské Náměstí è celebre in tutto il mondo per essere la sede dell’orologio astronomico medievale, in grado di affascinare grandi e piccini a ogni scoccare dell’ora. Inoltre Praga è la città dei castelli, tra cui il Pražský hrad, il famosissimo Castello di Praga, che domina su tutta la città. E’ una città che può interessare tutte le fascie d’età e tutti i tipi di viaggiatori: coppie romantiche, amici in cerca di divertimento, famiglie desiderose di relax e cultura, amanti dell’arte e della letteratura (non va dimenticato che Praga è stata la patria natia di numerosi artisti, scrittori, musicisti. Uno dei più noti è lo scrittore Kafka). Inoltre la città è divisa in 22 le zone, che le danno una connotazione tutta particolare: i quartieri più centrali la rendono metropoli modernissima, mentre le zone più periferiche conservano tutto un fascino peculiare della città che non intende allontanarsi dalle sue origini e della sua cultura. Infatti con più giorni a disposizione è d’obbligo visitare tutti i musei minori di Praga.

vista praga

7. Budapest

Per chi desidera trascorrere qualche giorno in Europa, sicuramente Budapest è tra le migliori mete possibili. Non è solo tra le mete più affascinanti d’Europa ma anche tra le più economiche. Separata dal fiume Danubio in modo quasi geometrico, consta di due aree Buda e Pest, collegate dal Ponte delle Catene; mentre una funivia che parte dal centro storico conduce fino alla collina del castello. Budapest è una meta ideale sia per i giovani in cerca di divertimento, sia per gli amanti della storia e della cultura, che possono immergersi nel bellissimo borgo medievale della città per scoprirne i segreti e i misteri.

vista di Budapest

8. Giappone

Basterebbe già una settimana, ma per chi può permettersi di stare via 15 giorni quello in Giappone è il viaggio perfetto. Il periodo primaverile è forse uno dei migliori per visitare questa bellissima isola, poiché è proprio in questa stagione che è possibile godere di uno degli spettacoli più belli della terra: è il periodo dell’Hanami, cioè della fioritura dei ciliegi e le città, i parchi e le campagne si tingono di rosa. I giapponesi sono così precisi da sapere quando e come i Sakura (cioè i ciliegi) fioriranno. I giardini di Tokyo, Kyoto, Sapporo, Osaka, Hokkaido e persino dell’arcipelago di Okinawa si colorano di rosa tenue e lo spettacolo, che dura solo pochi giorni, attira milioni di turisti che organizzano un viaggio nel Paese del Sol Levate solo per assistere al risveglio della natura. Inoltre grazie ai treni veloci giapponesi, collegati con una rete ferroviaria capillare efficientissima, è possibile visitare ogni angolo del paese in poco tempo. Questo paese è una scoperta, dalle città illuminate dai neon ai templi, dalle montagne alle terme, dai riti alle usanze locali alla più moderna cultura occidentale. E’ un paese affascinante in cui vale la pena di andare almeno una volta.

vista giappone

9. Lisbona

Una splendida vacanza a Lisbona è l’ideale per questo Super Ponte. La capitale del Portogallo è perfetta per ogni tipo di viaggiatore: chi è amante della natura, chi ama il divertimento notturno, chi è in cerca di arte e cultura. Inoltre in questo periodo la capitale non è affollata dai turisti e si può godere appieno della compagnia dei portoghesi, per immergersi nelle loro usanze, nei loro modi di fare. Non perdetevi una visita alla Torre di Bèlem, sull’oceano Atlantico, né un affascinante spettacolo di Fado. Inoltre, chi ha a disposizione 15 giorni ne può approfittare per girovagare per le altre splendide città del Portogallo, come Sintra a due passi da Lisbona, oppure la città di Oporto, meta assolutamente imperdibile.

Lisbona

 

10. Repubblica Domenicana

La Repubblica Domenicana con la sua natura incontaminata, le spiagge bianche, le acque basse e calme color smeraldo e le tante attrazioni è l’isola perfetta per una vacanza in famiglia. Il super ponte di Pasqua è perfetto per prendersi una pausa dall’inquinamento delle città occidentali e partire alla volta di uno splendido scenario caraibico. Inoltre 15 giorni sono perfetti per andare in questa zona del mondo, per rilassarsi e tornare a lavoro belli abbronzati così da fare invidia a tutti i colleghi. Ovviamente non è da considerarsi una meta low cost. In questa meravigliosa zona il mare e le spiagge la fanno da padrona, ma naturalmente c’è tanto altro: si può partire per un escursione nelle foreste, come quella nel Parco Nazionale Los Haitises, oppure per una gita di trekking e cavalcate nel Parco Nazionale del Choco. I più coraggiosi possono dilettarsi nei tuffi negli “ojos” tra la natura incontaminata. Insomma la Repubblica Domenicana è una meta tuta da scoprire, con città bellissime e pittoresche, prima tra tutte la capitale Santo Domingo e il suo meraviglioso centro storico.

vista spiaggia

In this article

Join the Conversation