BETRAVELLER.IT

Salto Angel: la cascata più alta del mondo – Venezuela

Salto Angel Venezuela: 1000 metri di meraviglia

Tra le tante bellezze naturalistiche offerte da un viaggio in Venezuela, una è letteralmente da Guiness dei primati: il Salto Angel è una spettacolare cascata che con i suoi 979 metri di altezza (quanto 16 cascate del Niagara messe insieme!) è la più alta del mondo. In italiano vnegono chiamate anche Cascate Paradiso: da qui si piò dedurre la meraviglia di una bellezza naturale del genere.
La cascata del Venezuela detiene il primato anche per il maggior segmento di caduta dell’acqua che misura ben 807 metri!  A causa della notevole altezza, nei periodi più secchi (indicativamente tra Dicembre e Marzo) l’acqua non raggiunge la fine della cascata perché, avendo una minor portata e dovendo percorrere un salto così notevole, si vaporizza strada facendo
El Salto Angel, come viene chiamato nella lingua locale, è una delle attrazioni più ricercate del Venezuela: un vero e proprio paradiso naturale con una storia affascinante e difficilissimo da raggiungere. Un mix esplosivo di bellezza e mistero che bisogna vedere almeno una volta nella vita.

salto angel
Il Salto Angel in tutta la sua grandezza

 

Salto Angel, storia di un ritrovamento casuale

Gli indigeni la considerano un luogo sacro (al pari della montagna) e la chiamano “Kerepakupai-merú”, ovvero “cascata del luogo più profondo”Salto Angel, il nome con cui la conosciamo oggi si deve invece all’aviatore americano Jimmie Angel, che nel 1933 sorvolando l’altopiano, in cerca di bacini minerari, scoprì quella che a tutti gli effetti è la cascata più alta del mondo. In realtà il primo uomo a notare le cascate fu l’esploratore spagnolo Fèlix Cardona che ben 6 anni prima le notò da terraLo stesso Cadorna diede le indicazioni necessarie ad Angel per scoprire le Cascate Paradiso che ammiriamo oggi.

Quattro anni dopo la scoperta, Jimmie Angel fece ritorno nell’area insieme alla moglie e a un amico, con lo scopo di arrivare in cima alla montagna. Dopo l’atterraggio, però, il veicolo,  si impantanò sul monte e i tre, fortunatamente illesi, riuscirono a malapena a scendere dall’altopiano. Nonostante questo grazie all’impresa il pilota guadagnò una certa notorietà, al punto che in suo onore la cascata venne ribattezzata “Angel Falls” o “Salto Angel”. Alla sua morte, nel 1956, familiari e amici sparsero le sue ceneri da un aereo in direzione della cascata. Il velivolo Flamingo con cui Jimmie Angel raggiunse la cima della cascata venne recuperato circa 30 anni dopo l’incidente e oggi campeggia all’entrata dell’aeroporto di Ciudad Bolìvar.

Salto Angel -  Il velivolo con cui Jimmi Angel raggiunse la vetta della cascata
Il velivolo usato da Jimmie Angel per raggiungere la vetta della cascata che poi prese il suo nome

 

Salto Angel: dove si trova e come arrivarci

Il Salto Angel si trova precisamente nel Canaima National Park, nel pieno della foresta amazzonica, tanto che raggiungerla non è semplicissimo. Alcune agenzie di viaggio organizzano escursioni fino a Santo Angel: il percorso è piuttosto complesso, ma vale la pena affrontarlo perchè vi porterà ad ammirare uno degli spettacoli naturali più stupefacenti del mondo.

Bisogna arrivare in aereo alla cittadina più vicina che si trova a circa 50 chilometri dal Canaima National Park, quindi fare un percorso piuttosto lungo in canoa lungo un fiume. A questo punto “solo”  una lunga camminata nella giungla vi separa dalla cascata. Seguendo questo itinerario potrete vedere la cascata dal basso: certo se volete evitarvi la fatica del viaggio si può sempre guardare il Salto Angel dall’alto a bordo di un elicottero, ma non è assolutamente la stessa cosa.

 

 

 

 

Like this article?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter

Leave a comment