Ponte del 2 giugno: dove andare per la Festa della Repubblica

437 0

Ponte del 2 Giugno dove andare

Quest’anno la festa della Repubblica cade di sabato: ottima notizia per chi aveva in mente di partire. Quali sono le mete preferite per il ponte del 2 giugno?

Ponte del 2 Giugno sul mare 

La primavera è arrivata da un mesetto, sono i primi di giugno e già vuoi respirare l’aria di mare. Se il tempo non è incerto questa è l’occasione giusta se non per il primo bagno almeno per bagnare i piedi nell’acqua e per fare lunghe passeggiate sul bagnasciuga col vento tra i capelli increspati, e il sole caldo che sfiora la pelle. 

L’Italia offre una quantità di possibili scelte che già solo l’idea di decidere fa venire il mal di testa.

La costiera amalfitana, Capri, Ischia, Ponza. Scontate? Forse, ma chi va sul sicuro non sbaglia mai. Potreste pensare di combinare le mete, soggiornando due giorni in costiera e poi godervi per un giorno i faraglioni di Capri, fare colazione in uno dei tipici piccoli bar con vista mare, o pranzare in uno dei tanti meravigliosi ristoranti con terrazza sulle acque blu cobalto. Passeggiare con freschi abiti di lino per le vie dell’isola e per finire un immancabile giro in barca e un tuffo dove il mare è sempre più blu!!

Tra le mete preferite ed immancabili di italiani e non, il mare della Toscana è sempre una conferma, partendo dalle spiagge dorate e incontaminate della riserva naturale della Feniglia, passando Ansedonia per le coste rocciose di Porto Ercole e Porto Santo Stefano sino ad arrivare a nord della regione per raggiungere mete più allegre e fervide come Forte dei Marmi o Viareggio. Il litorale toscano è adatto ad ogni età: giovani single che vogliono divertirsi, gruppi di amici e famiglie. Ce ne è per tutti i gusti e poi perché non approfittare dei porti con i traghetti che permettono di fare escursioni all’isola d’Elba, all’isola del Giglio o di Pianosa? Meraviglie della natura. 

Spostandosi sull’altro versante anche il mare Adriatico offre una vasta gamma di alternative, basti pensare a tutta la zona di Milano marittimaRimini e Riccione regine incontrastate della movida, scendendo fino al litorale pugliese dove si può passare un weekend nelle spendide Maldive del Salento: ti sembrerà di essere in Polinesia eppure ti trovi in Italia. 
Ovviamente se avete una casa vostra, amici o parenti o se semplicemente sono luoghi che vi piacciono e non vi spaventa un viaggio, forse più impegnativo, non potete rinunciare ad una fuga nelle nostre splendide e meravigliose isole: Sicilia e Sardegna. 

Mete apprezzate e che non passano mai di moda i laghi: l’Italia ne è piena da nord a sud. Posti magnifici con atmosfera rilassante ed aria salubre: teatro di lunghe e romantiche passeggiate a piedi o in bicicletta. Spesso situati in posizione strategica permettono di raggiungere e visitare città limitrofe. Pensiamo al lago di Como, di Garda e d’Iseo. Ancora al lago Trasimeno, al lago di Bolsena o Bracciano. Per il sud invece consigliamo una visita ai meravigliosi Laghi di Monticchio.

ponte del 2 giugno
ponte del 2 giugno
Ischia

Ponte del 2 giugno in montagna

In tal caso è probabile che della vacanza al mare non siate proprio amanti. Stare sdraiati a crogiolarvi sotto il sole o a mollo sul materassino in acqua vi risulta snervante e avete voglia di stare in movimento?
Come sopra, se il meteo non gioca un brutto scherzo, potrete approfittare per dedicarvi alle vostre attività preferite da fare all’aria aperta. Le Alpi e gli Appennini offrono la possibilità di fare trekking. Dalle zone di Trento e Trieste è possibile fare lunghe passeggiate o scalate di varia intensità adatte a grandi e piccini, esperti e meno esperti. Anche nelle zone appenniniche dell’Abruzzo è possibile trovare vari spunti e non a caso queste sono sempre tra le mete preferite per ponte del 2 giugno e per i ponti in generale. Vicino a molte grandi città che sono facilmente raggiungibili. Il parco nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga è una meraviglia a cielo aperto. Le sue montagne sono incontaminate e naturalmente naturali, sembra di camminare in posti dove la civilizzazione è lontana, eppure sono a portata di centri urbani importanti e che vale la pena visitare: l’AquilaTeramoSulmona (patria dei confetti).

Apprezzata da molti turisti la zona di Prati di Tivo dove si può prendere una funivia che permette di arrivare ad una altezza di 2447 metri sulla vetta del corno piccolo del Gran Sasso, altura denominata la Madonnina per una statua ad essa dedicata scavata nella roccia, suggestiva e bella da vedere. Di lì è possibile proseguire a piedi la scalata. In questo caso si consiglia ai visitatori più avventurosi di munirsi di scarpe adatte o da trekking, essendo il cammino impervio, dal momento che il suolo roccioso non permette di camminare agilmente con delle semplici scarpe da ginnastica. E’ utile portare con sè anche un giacchetto, data l’altezza la temperatura diminuisce!


ponte del 2 giugno
Gran Sasso

Ponte del 2 giugno Low-cost

Si sa che i ponti sono sempre un’occasione unica anche per regalarsi la possibilità di un viaggio fuori dai confini nazionali. Le mete preferite restano solitamente le località calde: la Spagna e la Grecia primeggiano su tutte. Vicine e facili da raggiungere con poche ore di volo. Spesso si trovano anche molte offerte low cost che incentivano alla partenza anche i viaggiatori più titubanti. Il 2 giugno, comunque, c’è chi, in vista delle torridi estati cui negli ultimi anni il clima mediterraneo ci sta sottoponendo, preferisce dirigersi verso mete più fresche. Città come Parigi, Londra, Vienna, Amsterdam, Berlino, o le più nordiche capitali della penisola scandinava sono molto gettonate. Infatti se alle prime avvisaglie di temperature estive volete evadere la Finlandia è sempre una scelta creativa. L’estate qui è molto breve e dura a malapena tre mesi da giugno ad agosto. In questo periodo il clima, sicuramente non torrido è abbastanza gradevole (portate comunque con voi un piumino!) anche se qualche precipitazione potrebbe toccare il suolo. Questo periodo caratterizzato dalla presenza di 9 ore di luce è ottimo per dedicarvi a delle piccole escursioni una molto apprezzata è quella che parte da Helsinki e si dirige fino a Rovanemini, nel cuore dalla Lapponia dove è possibile visitare il villaggio di Babbo Natale.



Ponte del 2 giugno fuori dalla città

Si sa che tre giorni non sono tanti e spesso si preferisce non allontanarsi molto. E’ altrettanto vero che se si resta a casa per rilassarsi magari ci si ritrova con la testa infilata nel forno a fare pulizie o intrappolati tra mille scatole nella cantina che da anni si voleva ripulire. L’alternativa è presto data: mini fuga dalla città per scappare alle responsabilità della casa e per concedersi quel relax che pensi di meritarti da molto tempo.

Molto gettonate e simbolo per eccellenza del concetto di relax sono le terme, presenti un po’ ovunque in Italia ce ne sono alcune che sono il fiore all’occhiello del Bel Paese.


Viterbo nel Lazio ad un’oretta dalla capitale e a 2 km dal centro abitato ci sono due centri termali, uno più bello dell’altro che i clienti apprezzano e dove amano tornare di tanto in tanto. Le Terme dei Papi e il centro Salus. Le seconde forse più eleganti, se possibile delle prime, offrono come queste una vasta gamma di combinazioni di attività da svolgere per rilassarsi in compagnia, in solitudine o con la propria dolce metà. E’ possibile anche prenotare in anticipo i trattamenti e riservare una camera nello stesso hotel a quattro stelle del complesso all’interno del quale è presente anche un rinomato ristorante. Massaggi, fanghi, trattamenti di bellezza, percorsi d’acqua e chi più ne ha più ne metta. 
Inoltre lo splendido capoluogo conserva il borgo medievale ancora abitato più grande e meglio conservato di tutta Europa. Dalla cittadina è possibile muoversi nei dintorni e visitare nelle vicinanze la splendida Villa Lante (della Rovere) con i suoi parchi e le sue monumentali fontane. Il parco dei mostri a Bomarzo e la splendida Civita di Bagnoregio, la città che muore, patrimonio dell’UNESCO da alcuni anni. Inoltre la città può vantare una posizione strategica essendo vicina alla capitale ma anche a zone di mare ed essendo “bagnata” da due laghi: quello di Bolsena e quello di Vico, due chicche della natura, mete predilette dagli abitanti del posto dove godersi il sole e degli ottimi pranzi vista lago.
Molto gettonate anche le terme di Fiuggi e di Saturnia, quelle dell’isola di Ischia nonché numerose le sorgenti termali diffuse su tutto il territorio italiano. 

ponte del 2 giugno
Terme di Fiuggi


Ponte del 2 giugno nelle città d’arte

Tra le mete preferite per il 2 giugno non mancano le città d’arte da Venezia a Firenze passando per Roma capitale dello Stato, della storia e come dicevano i latini caput mundiMete predilette restano sempre anche le cittadine più piccole come Pisa, Siena, San Marino, Bologna, Genova. Quest’ultima situata in un punto strategico in un ponte come quello del 2 giugno permette di raggiungere e visitare a mo’ di tour anche cittadine vicine come la Spezia o Sanremo. O ancora di farne il punto di partenza per un weekend lungo ed intenso ma altrettanto bello ed appagante della Francia: Cannes, Nizza, Monaco.
A chi volesse partecipare dal vivo al ricordo della nascita della Repubblica sicuramente è consigliato non perdersi la giornata per le vie della città fondata da Romolo e Remo teatro indiscusso della cerimonia in onore della celebrazione della festa della Repubblica. Le attività da fare nella città sono molteplici: passeggiare per le vie del centro, lo shopping nelle grandi vie, la visita a musei, monumenti e palazzi, numerose, tra l’altro, le mostre ospitate a Roma in questo periodo. Fervida di giorno e di notte con tutti i suoi locali, parchi e belvedere è una meta che sicuramente non delude mai e conquista chiunque vi metta piede.

ponte del 2 giugno
Firenze

In this article

Join the Conversation